16 ottobre 2009

Orizzontare verticalizzati decentemente




A me piace la musica romantica perchè spesso sono ironica.
Se fossi romantica preferirei l'hard-heavy-metal-etc.
Poi era tanto che non mi capitava di essere spiazzata nel senso di spostata dalla piazzatura dove mi pareva di stare bene, mi ci ero abituata. Mi sono trovata in assenza di tempo e spazio e ho pensato di scrivere un post.

Leggevo di qualcuno che ha chiuso il blog, che poi l'ha riaperto e l'ha spostato. Si chiama ONNI mi pare. Dev'essere una persona simpatica, mi ricorda un po' me. Nella ricerca di chissà-che che se si potesse scrivere attaccato funzionerebbe meglio forse. Un po' come se si potesse viaggiare appesi ai propri sogni.

Poi, se proprio devo scriverla tutta, che A§ mi abbia detto quelle robe non mi va giù e non mi piace neppure capire che il 35% delle persone che conosco si chiama A-qualcosa. Vuol dire che sono ferma sull'inizio e non conoscendo neppure una Z-eta mi sembra di essere ferma. Per questo forse movimento blog-gheria, facezie, inezie, sconcezze.

Mi sembrerebbe più giusto riflettere a questo punto.

Sul fatto che il vuoto spesso non si riempie con l'inconsistenza. Tuttavia la pigrizia e la noia insieme a volte reagiscono come una formula chimica producente lancinante disper-azione. E fai quelle cose che non assomigliano per niente a quello che è un progetto, un desiderio, una cavolo di idea che ti eri fatto mentre passeggiavi sulla pedonale che c'era ancora un sole caldo e avevi una maglietta rosa con un fiore che ha ricamato P* e per caso anche se il caso non esiste e poi hai incontrato G§ che di solito va in bicicletta ma era a piedi perchè stava andando incontro a M^ per stare un po' con lei e mentre te lo diceva ti guardava in quel modo che poi uno si fa le fisse e le fosse. E nelle fosse non è che si stia tanto bene, diciamolo pure. Scriviamolo con quei pennarelli indelebili sulle fiancate di quelle automobili di chi è antipatico o ci ha fatto qualcosa di male o semplicemente non ha mai deciso ma apertamente ti considera ogni volta che ti vede per farti male e per vederti soffrire perchè tu sulla pedonale non ci vai per incontrare qualcuno ma solo per stare con te stessa e riflettere mentre il sole precipita sui fili d'erba e riflette un giorno speciale per chi vuole che lo sia. In fondo è giusto così.

Mi piacerebbe solo imparare a disincontrare tante persone. Tutto qui.

Scalza

2 commenti:

just a man ha detto...

Arduo come desiderio.Ma chissà..

scalzasempre ha detto...

peut etre, accenti a parte.