29 luglio 2012

Concretismi raggiungibili



Avevo vent'anni e poi non li ho avuti più. Ne ho avuti altri, come capita con i vestiti, le borse e i braccialetti. Certi li ho persi anche se mi piacevano molto, è andata così. Mi è dispiaciuto per un po' e poi non ci ho pensato più. Come mi è capitato con gli orecchini che mi aveva regalato G.
Poi un giorno è arrivato un pacchettino per me da un posto lontano. Li avevo dimenticati sopra un cassettone di legno chiaro. Per fortuna li hanno trovati e restituiti.
Bisognerebbe fare così con tutto e tutti. Invece ci sono persone che trovano cuori, occhi e pelle che erano tuoi e non te li restituiscono ma se li tengono con quell'avidità propria di chi usa ANCHE l'inganno piuttosto che la consapevolezza di capire che prima o poi quando tornerà nell'unità, saprà che il trattenere cosa non era suo l'avrà privato di quella bellezza che raggiungi SOLO se puoi unirti con la tessera specifica con cui sei stato immaginato e catalogato.

Il rimpianto più grande sarà il loro, non il mio.

Scalza

2 commenti:

fenicecherisorge ha detto...

Ma certe persone, sanno avere rimpianti?

scalzasempre ha detto...

le persone non credo ma le Anime si e di chiunque