8 dicembre 2010

Ritemprati ma non Rifatti


Il fattore R sarà anche lo stesso ma la differenza c'è.
La cura è semplice, basta mettere un bigliettino davanti la porta di un ufficio con scritto "occupato per questioni personali" anche se l'ufficio non è tuo, il problema personale resta, la questione dell'occupazione non può diventare permanente.
E' l'errosità che ti tempra su una nuova visione. O forse è solo il taglio di capelli, il gusto del lucidalabbra, quella telefonata, la leggerezza di un'aria primaverile scappata dal futuro per venire fino qui da me. Rassicurante come tutto quello che aspetti perchè c'è.

Scalza

3 commenti:

Angelo del fango ha detto...

Mi piace la primavera del futuro.. La primavera possiamo farla arrivare quando vogliamo, dipende da noi. Ciao Scalzylla!

Anonimo ha detto...

sono qui che vago per sentirla un po' la primavera, ma prima c'è l' inverno e a volte ti gela lì. x

scalzasempre ha detto...

ciao Angelo, il futuro è già oggi se uno vuole dicono che è così

-----

ciao x, la primavera arriva sempre con raggi di sole certi e l'incerto va via per sempre.