26 marzo 2010

Senza punto di partenza non c'è incontro




Nella vita te ne vai fischiettando la tua canzone. La conosci solo tu, inutile chiedere agli altri di canticchiare quel motivetto. E' la tua frequenza, il tuo vibrare nell'Universo.
All'inizio è un pò interferito, perdi quella qualità dei mezzitoni o delle variazioni che abbelliscono come quelle sfumature che colorano anche i cieli grigi.
Poi nel tempo e nella pratica di te stessa(o), capti meglio, le interferenze s'allontanano come le zanzare quando usi la citronella. E senti pulito quel suono, non è più un motivetto ma una musica, che puoi anche cantare, suonare, danzare, vivere.
Sei arrivato a te stesso e finalmente puoi cercare un altro(a).

Scalza

3 commenti:

just a man ha detto...

chi cerca trova,ma io c'ho i miei dubbi.. :)

scalzasempre ha detto...

li avevo anche io ma ho capito una cosa, che non è sempre come credevi tu. A volte le cose sono invisibili perchè incalcolabili!

just a man ha detto...

Quanto mi piacciono questi ragionamenti che fa la tua testa...mi piace la tua logicità,mi sento un po' a casa.Mersì!