3 gennaio 2010

Il Dubbio un po' ce l'ho




Nonostante le esperienze e le implementazioni verifico una certa inesperienza.
Come quando qualcuno mi dice cose carine che mi piacciono perchè sono gratis, cioè fuori contesto e quindi in un certo modo non mi sento di dover pagare con atteggiamenti che dovrebbero essere contestualizzati da rapporti o relazioni in cerca di stabilità.
Però, stasera, pensavo che in fondo le cose che mi piacciono davvero le pago per averle e poi me le tengo. Quindi forse il rapporto del piacere dovrebbe nel tempo essere legato alla proprietà voluta. Che se non vuoi le cose in fondo mica le compri, al massimo te le regalano e le tieni là, a volte incartate con il cellophane a dare un senso di mai usato, fino a quando le rifili a qualcuno in un'occasione che a volte si crea apposta per la rifilatura.

A volte si fa anche con le persone.
E' una cosa brutta ma è così.

Scalza