6 maggio 2009

Liberamentari

Se mi ricordassi sempre di dire quello che ho pensato, forse sarei già morta.
Per fortuna la mia memory card è labile, sottostante al desiderio che ho di vivere senza soccombere alle giornate fritte in padella per nutrire quell'esigenza che c'è.
Di esserci a tutti i costi, di ripetere versi consumati come quei cicles che mi passavano in bocca liberamente, senza pensare che in quel masticamento c'erano pensieri fatti e digeriti.
Era più facile, meno distinguibile di quello che oggi è il finto perfezionamento a cui vorrei non appartenere per esigenza di naturalità.

Per fortuna, esisti anche tu. Che come me sogni ancora, viaggi in sospensione senza esserci troppo, senza spingere in quel modo artificiale che ti renderebbe affintato nei gesti e nell'espressione dell'affettività. Biologicamente dovrebbe essere preferibile dirigersi verso la vitalità. Chissà perchè non capita.

Scalza

2 commenti:

just a man ha detto...

ottima domanda.Chissà perchè si fà di tutto per non vivere.Senti,confidenzialmente..Come faccio a fare in modo di ricevere aggiornamenti sui tuoi nuovi post?leggerti lo trovo stimolante.E conclamata la mia vasta stupidità ed ignoranza,non sò come si faccia a fare quello che ti ho chiesto sopra.Sempre che sia possibile e possibilmente ben tollerato dall'autore.La ringraziamo per l'attenzione concessaci.

scalzasempre ha detto...

Confidenzialmente io faccio così. O metto il segnalibro ma spostandomi su tanti pc, metto tra i blog che seguo oppure se c'è un feed mi iscrivo, cosi mi arrivano per email i nuovi post(s) e non ci penso più. Che praticamente vuol dire clikkare su quel "sottoscrivi il feed" che c'è nella pagina a dx che ci ho messo un sacco di tempo a farlo per alcune persone che volevano riceverlo per email senza andare sul web. Se non ho spiegato bene, avanza pure altre questioni...noi siamo qui per questo :-)