31 ottobre 2008

So sweetly



Me li ricordo quei venerdi che uscivo presto dall'ufficio per aspettare chi arrivava sempre troppo tardi e quei finti manicaretti che neppure sapevo cucinare, si s-cucinavano tutti. Ma tanto non si mangiava quasi mai perchè c'era altro da fare.
Adesso esco tardi dall'ufficio, non mi passa a prendere nessuno e quasi quasi, me ne andrei.
Nella notte che chiacchiera con quei riflessi sulla strada che s'impregnano di quelli che passano, dei pensieri che fanno, in quella dolcezza che è lasciarsi andare cullati dalla mancanza di impegni stabili, di umori variabili, di frequentazioni dovute e di cambiamenti registrati agli atti di quello che un po' è dovuto e un po' no.

Tanto tu arrivi tardi e io sono anni che non cucino più.

Scalza

9 commenti:

macchiagrigia ha detto...

occhei allora venerdì sera si mangia.
passo a prenderti quando fnisci di lavorare.
P.s. se non vuoi cucinare tu, cucino io.
:*

pippo_217 ha detto...

Ciao Scalzina, nella notte piena di pensieri vaganti e riflessi semaforici sull'asfalto bagnato,volevo cucinarti io ...ma non è cosa. Yllaty che non ti sento !!!

Simona ha detto...

Non so perche' ma questo post mi ha fatto venire voglia di fumare e ho smesso da 4 anni.
Comunque auguri per la raddoppiata zyallita' che mi ero persa. E' una cosa bellissima, anche se dovrai lavorare silenziosamente il doppio...per un mondo migliore...
Ba-Cylli rOsYllati

sblogged ha detto...

It's a very sweet post. As you are (when you want to be so). Ciao!

scalzasempre ha detto...

ciao mon amour, se cucini tu io ci sto :***

scalzasempre ha detto...

ciao pYppo!!!!!!!!!se mi cucini considera che sono una gallina di una certa età. :*** yllyssyma of course

scalzasempre ha detto...

:**************ciao Simo, devo mettere che questo post nuoce gravemente alla salute????

scalzasempre ha detto...

ciao Sblogged, Love.

Simona ha detto...

I super love you