5 ottobre 2008

S(eppure) dis(sento)

(cioè)
 
Non so come capita che certi dispiaceri colgano l'essenza del risultato, operato dalla sottrazione di quelle sommatorie che viaggiano, in percorsi che appartengono per scelte. Anche quando non sono state fatte.
E mi spiace accompagnare il riconoscimento dell'attivismo neuronico alla sottovalutazione di quello che dovrebbe essere l'input di un agire.
Forse perchè uso eccessiva gentilezza o nell'apparire di me scorgi solo quella femmina che sono e neppure mi spiace, intendiamoci. Tuttavia gradirei, a volte, una meno induttiva soppesabilità.
 
Scalza

2 commenti:

Anonimo ha detto...

http://squilibrato.blogspot.com/2011/08/ludica-lucidita.html

Squilibrato ha detto...

http://squilibrato.blogspot.com/2011/08/ludica-lucidita.html